mercoledì 19 marzo 2014

Perché soffriamo di lombalgia

Questo nuovo metodo è l'unico modo di eliminare la lombalgia che esiste nel mondo.
Si tratta di cambiare forma di camminare e fare degli esercizi di iperventilazione (15 minuti al giorno) per rinforzare addominali bassi. Il metodo è efficace sin dalla prima settimana nella quale scompare ogni crisi di lombalgia per non ritornare mai più.

A cosa serve il libro?
A descrivere il percorso che devi fare per cambiare modo di camminare e rinforzare addominali senza il minimo rischio di lesioni ai muscoli e ai tendini. Se come la maggior parte delle persone di 40 anni, tu hai camminato nel modo tradizionale da quando hai 5 anni, hai utilizzato male i tuoi muscoli e cominciare a utilizzarli correttamente è un allenamento monto intenso che devi affrontare gradualmente.
Mentre cambi modo di camminare devi abbinare gli esercizi di iperventilazione per fare in modo che il tuo corpo si rigeneri e liberi dalle tossine con maggior velocità e in quel modo rinforzare il tuo corpo prima di lesionarlo.
Il libro ti guida e ti descrive ciò che sentirai e cosa devi fare per calmare il dolore muscolare che si crea mentre rigeneri il tuo corpo.


Come funziona il metodo?
Funziona in questo modo, cambiare il modo di camminare gradualmente porta via circa 2 mesi circa. In questi due mesi la lombalgia scompare e il tuo unico problema è il dolore ai polpacci e alle gambe per il nuovo modo di camminare. Dopo aver cambiato modo di camminare si fa letteralmente impossibile che il tuo corpo ricrei la lombalgia, a vita.
Quali sono le cause della lombalgia?
Per quale motivo il 90 % delle persone soffrono di mal di schiena e di dolore all’osso sacro dopo i 30 anni? La causa è una, sbattere i talloni per terra quando si cammina e quando si sta in piedi. Il corpo umano non è stato concepito per appoggiare i talloni per terra, e non lo deve mai fare, tranne in sporadici momenti di necessità e in completa immobilità.

Ogni passo che diamo nel modo tradizionale, appoggiando prima il tallone e poi il resto del piede (nel modo consigliato da tutti i medici e tutti i fisioterapisti) stiamo creando un trauma nel nostro corpo. Un trauma che è come una martellata che danneggia tutto il nostro scheletro e il funzionamento del nostro organismo.


Osserviamo
Fatte attenzione a come scendete dalle scale e a come le salite. Provate a saltare, correre sul cemento a piedi nudi. Mettetevi nella posizione quadrupede e noterete che, naturalmente, facciamo tutte queste cose senza appoggiare i talloni per terra.
In realtà, appoggiamo i talloni per terra solo quando stiamo fermi e quando camminiamo o corriamo. All’infuori di queste cose, tutto il resto si fa senza appoggiare i talloni.

Fatte un attimo mente locale e arriverete alla conclusione che il mal di schiena vi attacca quando esagerate nello sbattere i talloni per terra.


Scarpe con cuscini per il tallone
Purtroppo le scarpe che ammortizzano l’impatto del tallone contro il pavimento (gomma, aria, gel, molle) levano il problema al tallone ma il trauma arriva moltiplicato per 3 alle ginocchia e moltiplicato per 7 alla zona lombare e cervicale.


Vuoi fare una prova?
Se vuoi testare questo metodo per essere sicuro che funziona con la tua schiena puoi fare una prova semplice: comincia a camminare appoggiando prima la punta del piede e poi il tallone, se fai questo durante un paio di giorni sentirai immediatamente che il dolore all’osso sacro si riduce. Questo ovviamente non basta ad eliminare per sempre il mal di schiena o per cambiare una postura sbagliata, ma è sufficiente per eliminare la lombalgia.
Questo video fa vedere come diventano le gambe e i piedi dopo 9 mesi di stare senza appoggiare i talloni per terra.



Sequenza Tai
Quando si smette di appoggiare i talloni per terra è necessario rinforzare le gambe per riuscire a gestire lo sforzo ed il movimento con eleganza. Questa sequenza di movimenti presa dal Taichi rinforza le gamba in 30 giorni.
Skorpion
Questa è la sequenza avanzata che si deve fare soltanto dopo il primo mese perché le gambe devono essere già dure prima di cominciare.

Questi sono i corritori del Kenya, in questo vide si vede chiaramente quale è il miglior modo di correre in assoluto.


------------
Questo libro è informativo. Per qualsiasi dubbio che riguarda l’idoneità per fare gli esercizi consultare un medico non mi assumo nessuna responsabilità su eventuali danni provocati da vostre decisioni in merito. 



100 commenti:

  1. Ho letto il libro e avrei qualche domanda da farti. Il dolore alla zona lombare scompare al giorno dopo ma mi fanno tanto male i glutei e i polpacci. In una settimana sono riuscito ad arrivare a due ore sulle punte, ma mi sembra di morire.

    Sei sicuro che sia possibile stare tutto il giorno in questo modo?

    Carlo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Carlo, io sto sulle punte da più di 9 mesi... ti sembra che posso avere dubbi riguardo a un solo giorno?

      Gustavo

      Elimina
  2. Se riesco ad eliminare con questo il problema della lombalgia ti faccio un monumento... te lo giuro. la soffro da più di 15 anni.

    Antonio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il monumento se posso scegliere lo preferirei come scultura sulla sabbia... non sopporto il marmo...

      Gustavo

      Elimina
  3. Ciao Gus, devo ricominciare a correre come uno del Kenya, come devo fare? Corro da 3 anni nel sistema tradizionale e vivo con il dolore all'osso sacro. Ho cominciato a stare in punta di piedi da una settimana e il dolore è scomparso. Dammi qualche consiglio per fare le cose per bene.

    Carlo N.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Comincia a correre facendolo 500 mt di corsa e 100 camminando. poi aumenti gradualmente.

      Gustavo

      Elimina
  4. La lombalgia è ereditaria, arriva dentro il DNA, è causata dalla vita sedentaria, dalla mancanza di attività fisica, bisogna andare dal medico, prendere calmanti, si può arrivare alla chirurgia.... Quante puttanate si leggono dappertutto; finalmente un sito che dice le cose ESATTAMENTE come sono... fanculo tutto il mondo... con i miei complimenti Signore, sei veramente grande!!!!!!!

    RispondiElimina
  5. Io non capisco, la pancia è andata, la lombalgia pure, sono sempre in ottima forma dormo e mangio benissimo, non sono mai stanco. Era tutto nel libro anche se difficilmente potevo crederci.

    Ti scrivo per dirti una cosa che forse nemmeno tu sai. Ho 40 anni e dopo 6 mesi mi si è modificata la cassa toracica. Mi credi Gus? E' impossibile ma vero.

    Che cosa c'è di vero in quello che credevo fino a ieri? Niente?
    Mi sembra che si debba al fatto che ho cambiato modo di respirare. Gli addominali sempre tirati per lo stare sulle punte non mi lasciano respirare con l'addome, lo so che è sbagliato ma tanto è così. MI si è ingrandito il petto. C'è qualcun altro che abbia avuto un'esperienza simile?

    Federico S.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Federico sono Massimo. E' successo anche a me dopo che ho ripreso a correre, come hai fatto a scoprire questo libro 6 mesi fa se è uscito la settimana scorsa?
      Mauro

      Elimina
    2. Mia moglie ha preso quello per la cellulite, ho cominciato insieme a lei.

      Federico

      Elimina
    3. Io avevo un ernia inguinale, ho risolto stando sulle punte. Credo che sia la postura della schiena che modifica il petto.

      Mauro

      Elimina
    4. Ciao Federico. io ho avuto un'esperienza simile. Credo che sia la postura a far si che il petto venga fuori. Mentre prima eri sempre chinato in avanti adesso sei nella posizione corretta. Non credo si sia ingrandita la cassa toracica. Credo che semplicemente stai dritto.

      Ciao Mauro, vedo che ci rivediamo, grazie per i commenti.

      Gustavo

      Elimina
  6. Buongiorno. Ho preso il suo libro sabato e ho cominciato con il metodo come indica, 10 o 20 minuti al giorno circa.
    Mi fa un effetto strano però perché vado in bagno tutte le mattine, mi si è regolarizzato l'intestino. Non capisco il collegamento che ci può essere tra appoggiare i piedi la lombalgia e la stitichezza.

    Paola

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Nemmeno io la capisco ma è così, funziona come autoregolatore.

      Gustavo

      Elimina
  7. Ciao Gus, volevo chiederti una cosa, sto provando a stare sulla punta di un solo piede. E' molto difficile ma si riesce. Mi spieghi perché la schiena si raddrizza in quel modo? Ti ringrazio per l'attenzione e mi dispiace se ti faccio perdere tempo ma questo è l'unico posto al mondo dove si risolvono i problemi di schiena.

    Franco S. da Ravenna

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Franco, di certo non so il perché ma il corpo di tutti i bipedi è stato concepito per appoggiarsi su un solo piede durante il movimento. Quando si sta fermi di solito si sta sdraiati o appoggiati. Penso sia per quello ma se l'ho fatto presente è perché ho visto che quello è l'effetto che ha fatto su di me.

      Gustavo

      Elimina
  8. Ho cominciato la settimana scorsa. Sono state sempre una persona determinata e lo sono anche questa volta. Ho cominciato (a differenza di ciò che consiglia il libro) con più di un'ora complessiva al giorno.
    Adesso sono a circa tre ore. Mi fanno male le gambe e i piedi. Nei piedi il dolore è costante, ancora non si abituano.
    La schiena però ha smesso di esistere. Il dolore più basso è quello dei muscoli che stanno nella parte esterna dei glutei. Da lì in su il tutto è completamente normale, non c'è un fastidio.

    Faccio fatica ad allungare il passo indietro, lo sento innaturale. Ho un piccolo dolore al muscolo posteriore della gamba, nell'attaccamento con i glutei. In ogni caso è solo un fastidio perché il muscolo è fortissimo.

    Sto provando ad esagerare l'allungamento del passo indietro, e questa cosa sento che mi fa camminare molto più dritto.

    Mi puoi dire se sto facendo le cose bene? Ho paura di sbagliare tutto soprattutto quando il dolore sotto il piede si sente di più.

    Saverio da Trieste

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Saverio, non stai sbagliando nulla, queste difficoltà sono quelle normali. Vai avanti in questo modo.

      Gustavo

      Elimina
    2. Scusarmi Saverio volevo dire le ginocchia, cerca di alzare tanto le ginocchia mentre corri perché leva tanto peso ai piedi e fa bene agli addominali.

      Gustavo

      Elimina
  9. Sono al secondo mese. Ieri ho provato a correre dentro un campo di calcio. Erano 5 anni che non correvo, colpa di un'ernia inguinale. L'ho fatto senza scarpe. All'inizio molto lentamente ma poi ho provato la velocità.
    Sono riuscito a correre mantenendo la testa ad altezza fissa. Correvo 300 mt e camminavo 50. Come indica il libro, ho fatto si e no 4 km.
    Questa mattina era tutto a posto, solo qualche fastidio ai muscoli delle gambe, come da praxi per lo sforzo. La schiena era meglio di prima, nemmeno un mimino fastidio.

    Grazie per aver condiviso questa esperienza.

    Tommaso, Verona.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tommaso, l'unico consiglio che posso darti è quello di alzare tanto i talloni mentre corri. E' ottimo per il corpo e l'inerzia della gamba toglie peso ai piedi.

      Gustavo

      Elimina
  10. Non ho comperato il libro, in questo momento non me lo posso permettere. Ho cominciato direttamente a non appoggiare i talloni e lo faccio a modo mio.
    La schiena non mi fa più male. Sono passati 10 giorni soltanto.

    Ho sofferto la lombalgia 10 anni per non sapere questo? Era tutto qui il problema della lombalgia?

    I polpacci fanno un po' male, ma quello che mi fa più male è il dolore sotto l'avampiede. Ho bisogno di dormire tanto di più, praticamente crollo alle 22:00 e dormo tutta la notte.

    Dal momento che comprerò il libro a breve, c'è qualche consiglio che mi puoi dare per sopportare meglio il dolore sotto al piede?

    Nino

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Purtroppo no, il piede ha lavorato male per tanti anni e adesso deve rinforzarsi. Tanti muscoli erano atrofizzati e hai bisogno di 60 giorni minimo per rimettere a posto tutto.

      Cerca di riposarti di più in questi due mesi.

      Gustavo

      Elimina
  11. Ciao Gustavo. Stupendo tutto quello che fai, complimenti.
    Domanda: perchè dopo circa quaranta giorni che cammino sulle punte mi è aumentata la pancia? ero abbastanza asciutto, ora i miei amici commentano che sono ingrassato.
    Sono l'unico? è un fattore momentaneo? Sbaglio io qualcosa?
    Thanks
    Renato

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi devi dire quali erano i disturbi che avevi prima di cominciare con questo metodo.

      Ci sono due modi di compensare i problemi che vengono fuori appoggiando i talloni per terra. Si compensano spostando il baricentro del bacino.

      In un verso crea una serie di problemi, nell'altro verso crea altri tipi di problemi.

      La lombalgia non può comparire se non associata a una di queste disfunzioni, quale era la tua disfunzione?

      Un abbraccio, Gustavo


      Elimina
  12. Ciao Gustavo.
    Ti ho "conosciuto" tramite l'allungamento estremo, dato che sono miope. Ho comprato il tuo (ottimo!!!) libro e sto esercitandomi con assiduità. Credo, dopo due mesi, di notare dei miglioramenti partivo da - 9 e -10.
    Da qui ho voluto provare la camminata sulle punte (mi è sembrato interessante provare) ma senza problemi iniziali. E.... mi sembra fantastica. Speravo solo di togliere
    qualche etto. Forse gli addominali "spingono" in fuori e si nota di più ?
    In ogni caso grazie perchè ho scoperto cose veramente interessanti.
    Renato
    P.S. è possibile telefonarti? (ho il numero ma non vorrei abusare della tua gentilezza)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Certo che mi puoi chiamare, al limite se mi trovi incasinato ti richiamo poi io. Ho capito che il tuo problema non ha a che vedere con la lombalgia. Per quello non capivo.

      In ogni caso, è vero che gli addominali si tirano tanto, ma mi continua a risultare strano il discorso pancia. Ci sono dei giorni in cui la pancia si gonfia tanto alle persone. Ma quello non dipende né dal grasso né tantomeno dagli intestini (è il fegato che si gonfia per lo stress).

      In ogni caso, questo sistema risolve anche quello. Basta essere costante.

      Gustavo

      Elimina
  13. Ciao Gus. Sono sulle punte da due mesi. Ho notato una cosa di cui voglio informarti e che non ho visto ancora pubblicato. Che dici dell'acido lattico? Quello che fa male nei muscoli dopo che hai fatto tanti sforzi? E' tanto che non lo senti?

    Scommetto di si. Io ho fatto caso ieri, sono andato in bicicletta e ho fatto più di 30 km, sentivo le gambe che mi facevano un po' male al ritorno ma nulla di che. Mi aspettavo dei dolori oggi perché dopo anni che non vai in bici è una cosa normale, ma questa mattina nessun dolore.

    Con questa pratica, i muscoli si rigenerano senza accumulare acido lattico o almeno è quello che mi sembra a me.

    Alfio

    RispondiElimina
  14. Ciao Gus, ho iniziato oggi. Svolgo un lavoro sedentario, quindi sono seduto per la maggior parte della mia giornata. Poi un pò di auto e molto scooter. Non credi sia un pò più difficile per me eliminare la lombalgia?
    Grazie

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai iniziato oggi... Quindi la lombalgia non piegherà mai più nel letto. Il fatto di stare in auto o motorino è benefico. Stare sulle punte è un allenamento così intenso che è una buona cosa stare seduto (per dare il tempo al corpo di rigenerarsi).

      Gustavo

      Elimina
  15. Perché non ti ho scoperto prima? Carissimo amico, questo non è un modo per curare la lombalgia... questo è mille volte di più. Sono al quarto mese senza appoggiare i talloni. La lombalgia è scomparsa dopo 15 giorni ma oggi io mi ritrovo la schiena più elastica e più forte che abbia mai avuto. Nemmeno a 14 anni avevo la schiena come oggi.

    Sto provando a stare sulla punta di un solo piede e mi accorgo che tutto il mio corpo cade naturalmente nella posizione corretta.

    Ti mando un abbraccio, hai tutta la mia ammirazione e il mio affetto. Se un giorno ti trovi in Lussemburgo fammelo sapere che trovo il modo di incontrarti.

    Ettore

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Ettore sono Paolo, condivido in pieno ma credo che l'abbia chiamato lombalgia perché altrimenti non sapeva come chiamare questo metodo.

      Paolo

      Elimina
    2. Lo capisco, ma ti rendi conto che le persone che non hanno problema di schiena potrebbero non trovarlo mai questo metodo?

      Marica

      Elimina
    3. Ciao Marina, non credo, tutti hanno più o meno una contrattura o un dolore alla schiena. Poi di questa cosa si comincia a parlare ovunque, non so se hai visto in quanti film e pubblicità si vede gente camminando sulle punte.

      Paolo

      Elimina
    4. Gustavo sto facendo quello che dice il libro ma non sto rispettando i tempi. Praticamente dopo 20 giorni sto già tutto il giorno senza appoggiare i talloni. Ho 2 ernie del disco, il dolore se ne sta andando. E' possibile? Il libro non dice nulla di questo.

      Attendo risposta, appena puoi, grazie infinite comunque.

      Federico

      Elimina
    5. Ciao a tutti, scusatemi se non trovo il tempo per rispondere ma penso che sia anche superfluo farlo. Oramai avete capito tutti quanti i benefici.

      Paolo ha ragione, non sapendo come chiamare il libro l'ho chiamato con il nome della malattia quando invece è un modo di camminare.

      Marica, le persone stanno arrivando comunque, perché il modo di camminare diverso si vede e la gente ne parla. Poi questa estate la gente vedrà al mare i risultati, con gente che torna miracolosamente in forma e che elimina la cellulite e quindi la voce si diffonderà anche di più.

      Federico
      Ovviamente si, l'ernia del disco è conseguenza di un problema di utilizzo sbagliato dello scheletro e di una postura sbagliata, risolvendo quei problemi si risolvono anche quelle.

      Il metodo si diffonde come un incendio, sta arrivando ovunque anche se abbiamo tutti i mezzi di comunicazione contro.

      Gustavo

      Elimina
  16. Ciao Gustavo, ho un problema. Mi fa tanto male la schiena e mi fanno male i tendini di Achille quando cammino ma soprattutto quando mi alzo al mattino. Non capisco perché.

    Franco

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ascolta, capisco quello che mi dici perché è capitato anche a me. Il dolore ai piedi è normale, quello alla schiena e ai tendini è perché non stai camminando bene. Nel libro lo dice chiaro guarda la pagina dove parla di allungare il passo verso il retro.
      Tu lo stai allungando verso il fronte e questo è quello che crea problemi.

      Gustavo

      Elimina
  17. Grazie Gustavo!
    Per ora sono concentrato sulla lombalgia: ho avuto da subito un NOTEVOLE MIGLIORAMENTO dopo aver letto il tuo libro. È incredibile!
    Per ora cammino in modo piuttosto goffo (è una settimana che mi esercito) ma sto imparando a farlo in modo meno "imbarazzante"...
    Una nota: mi sono letto il libro sulla tecnica Gokhale per guarire dal mal di schiena, e lì si parla dell'andatura africana, schiena diritta, glutei in fuori, collo eretto. Loro soffrono di mal di schiena in misura molto minore di noi.
    È diventata quasi un'abitudine osservare come camminano gli immigrati nella mia zona. Solo ieri ho fatto caso che durante la camminata NON POGGIANO IL TALLONE come facciamo noi, ma il piede piatto.
    Che sia veramente questo il segreto? Mi sa che ci hai preso!
    Grazie ancora e buona giornata
    Alessandro

    RispondiElimina
  18. Ciao Gus, ho seguito le istruzioni del libro. Cammino sempre appoggiano prima la punta e poi con il tallone sento il contatto con il pavimento ma non scarico lì il peso mai. Tutto bene con quello, con quello che non i ritrovo è con l'allenamento di Pan.

    Quando lo faccio sento un dolore nella parte esterna dei glutei, un dolore che è una striscia in ogni lato di 10 cm di altezza per 2 cm di larghezza. Quando sento questo dolore il mio intestino lavora meglio.

    Fino a poco tempo fa non avvertivo questi dolori. Cosa devo fare? E' normale sentire questo o c'è qualcosa che sbaglio?

    Adriano N.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Perfetto, quei due muscoli sono l'ultimo stadio della posizione di Pan. Non sono stati inclusi nel libro perché è molto difficile arrivarci.

      Va avanti in questo modo, hai raggiunto il luogo dove mi trovo io in questo momento.
      Gustavo

      Elimina
  19. Ho cominciato Gustavo, sono al primo mese e riesco a stare tutto il giorno senza appoggiare i talloni. Li appoggio solo qualche rara volta per questioni di equilibrio ma non li sbatto mai.

    Giorgio

    RispondiElimina
  20. La domanda che volevo farti è questa: ho sofferto tutta la vita di dolore alle cervicali e adesso che si sta sciogliendo sento che mi si sono induriti i glutei e sento più dolore nella zona lombare. Posso fare qualcosa a riguardo per togliere questo dolore? Sto sbagliando qualcosa?

    Giorgio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Giorgio: quello che descrivi è il percorso tipico del dolore che va dall'alto al basso. Per risolvere più in fretta devi fare di più l'allenamento di Pan cercando di perfezionare la postura. Questa cosa non è semplice perché perché cambiare postura dopo 20 anni di utilizzare una sbagliata porta via qualche mese.

      Gustavo

      Elimina
  21. Ciao Carissimo, non so se sono io o che questo sistema funziona alla grande ma vedo sempre più gente che cammina senza appoggiare i talloni... mi sento sempre più in forma e con più energia, non immaginavo fosse possibile a 50 anni una cosa del genere. Ti ringrazio infinitamente. Se passi a Torino non dimenticarti di farmi uno squillo vorrei invitarti a cena.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Di gente che cammina in questo modo ce né tanta, credo che tu adesso ci faccia caso.

      Elimina
  22. ciao a tutti sono Claudio e vi scrivo perchè da quando mi sono messo in rete alla ricerca di una soluzione per la mia lombalgia acuta diagnosticata dagli ospedali dove sono stato ricoverato, gira che ti gira ho trovato questo Signor Gustavo che consigliava semplicemente di camminare sulle punte.....devo dire che all'inizio ero molto scettico ..però il mio carattere privo quasi di preconcetti e pregiudizi...o detto quasi....mi ha fatto pensare una cosa ..cioè quella di provare per poi giudicare....beh adesso sono qua dopo aver provato da oramai circa un paio di mesi..e devo dire che la lombalgia è solo un lontano ricordo....era da sempre che mi portavo dietro questo fastidiosissimo problema...e non solo ho risolto anche il problema della cervicale ...insomma sto molto meglio..nel frattempo sto guarendo anche la mia ernia inguinale dx..che con l'aiuto della cinta erniaria e una dieta più sana ed esercizi per addominali bassi ..è quasi sparita..prima non potevo stare in piedi che subito usciva..ora sono qui che scrivo ...al pc...sono sveglio dalle 8 , 30 circa ..non porto la cinta ..è l'ernia è ok...ciao a tutti ..e grazie Gustavo...è vero che nella semplicità spesso risiedono le migliori soluzioni.....

    RispondiElimina
  23. ciao a tutti sono Claudio e vi scrivo perchè da quando mi sono messo in rete alla ricerca di una soluzione per la mia lombalgia acuta diagnosticata dagli ospedali dove sono stato ricoverato, gira che ti gira ho trovato questo Signor Gustavo che consigliava semplicemente di camminare sulle punte.....devo dire che all'inizio ero molto scettico ..però il mio carattere privo quasi di preconcetti e pregiudizi...o detto quasi....mi ha fatto pensare una cosa ..cioè quella di provare per poi giudicare....beh adesso sono qua dopo aver provato da oramai circa un paio di mesi..e devo dire che la lombalgia è solo un lontano ricordo....era da sempre che mi portavo dietro questo fastidiosissimo problema...e non solo ho risolto anche il problema della cervicale ...insomma sto molto meglio..nel frattempo sto guarendo anche la mia ernia inguinale dx..che con l'aiuto della cinta erniaria e una dieta più sana ed esercizi per addominali bassi ..è quasi sparita..prima non potevo stare in piedi che subito usciva..ora sono qui che scrivo ...al pc...sono sveglio dalle 8 , 30 circa ..non porto la cinta ..è l'ernia è ok...ciao a tutti ..e grazie Gustavo...è vero che nella semplicità spesso risiedono le migliori soluzioni.....

    RispondiElimina
  24. Buonasera. Non ho ancora letto il libro ma mi incuriosisce. Io avevo notato che camminando con i tacchi alti il mio dolore alla schiena, che di solito mi viene quando tengo a lungo la posizione eretta, diminuisce. Ritiene che il motivo sia collegato all'effetto benefico del camminare sulle punte?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Danila
      Si, camminare coi tacchi rimane sempre meno dannoso del camminare male senza i tacchi. Sbattere i talloni per terra è quello che provoca il mal di schiena.
      Gustavo

      Elimina
  25. da quanto ho capito e sufficiente strofinare i talloni per terra per avere beneficio.
    naturalmente ci vorrà il tempo che ci vorrà.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La lombalgia scompare immediatamente. Rimangono i dolori muscolari che derivano dall'allenamento che significa camminare senza appoggiare i talloni. Il percorso delle tensioni va dall'alto in basso. Dalle cervicali, passando per la zona lombare fino ad arrivare alle gambe. Quando il dolore scompare dai piedi significa che il percorso è finito e la lombalgia, sciatalgia o mal di schiena scomparsi per sempre.

      Gustavo

      Elimina
  26. Una cosa non mi è chiara, quanto tempo è necessario camminare in questo modo per risolvere il problema di sciatica?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao anonimo. Ti chiedo di firmarti anche se non utilizzi un account gmail altrimenti non so con chi parlo. Il problema di sciatica lo elimini quando cominci a mettere in pratica il percorso che propone il libro. Per rigenerare completamente la schiena sono necessari 6 mesi ma quei 6 mesi tu lo fai senza problemi di sciatici e lombalgia.

      Gustavo

      Elimina
  27. Ciao, ho cominciato due mesi fa e nel libro non era chiara una cosa. Dopo essere stato seduto in ufficio per 20 anni e ritrovarmi di conseguenza con un corpo atrofizzato è stata molto dura. Praticamente ho scambiato il mal di schiena per dolori in tutto il corpo. Polpacci, gambe, glutei, addominali, piedi. Quando mi alzo al mattino i primi passi sono molto duri, dopo 1 minuto vado bene. Quando vado a letto le mie gambe sono calde come se avesse corso per un ora.
    Si tratta solo di dolore muscolare e il mal di schiena è scomparso completamente. La domanda è tutti gli altri dolori muscolari, quando andranno via?

    Roby B. Milano.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Roberto.
      I problemi sono due. Uno, tu non stai eseguendo la respirazione come indica il libro. Secondo, capisco il discorso dei dolori ma sono conseguenza di un corpo che si rinforza e non di un corpo che si degrada. Si tratta della conseguenza dell'allenamento, dovresti guardare il tutto con un po' più di ottimismo. Significa che hai risolto a vita la lombalgia. Il dolore è sopportabile.

      Nel libro io chiarisco che i muscoli fanno male, comunque non tutte le persone sono state sedute per 20 anni prima di iniziare. Non posso generalizzare tutte le persone con quelle che si ritrovano in una situazione come la tua.

      Gustavo

      Elimina
  28. Mi hai cambiato la vita, non ho parole per ringraziarti. Un mese fa ero un uomo finito. Ogni giorno che passa mi sento più forte e più elastico.
    Ti auguro ogni bene e ogni ricchezza di questo universo.
    Matteo

    RispondiElimina
  29. Ciao Gustavo non posso comprare il libro adesso e leggo il blog, ho cominciato a dicembre di nuovo a stare sulle punte dopo aver provato un anno fa ad agosto e poi smesso per il morivo di sentirmi diversa per strada.. Faccio anche burning non tutti i giorni.Ho ripreso , cammino a casa sempre sulle punte e fuori quando sono per strada da sola.. Vado in bici ed il mio sellino e' basso forse anche per quello, perche' ora non so ma da una settimana ho mal di schiena e da tre giorni sono a letto con dolori forti.. Oggi sta passando e ho trovato che hai scritto anche sulla lombalgia, non solo sulla cellulite motivo per cui avevo iniziato. Sicuramente non ho la tecnica giusta non avendo preso il libro,ma secondo te puo' succedere che il mio corpo nella zona lombare si infiammi ? Sono preoccupata e comunque quando riesco ad alzarmi sto sulle punte e trovo sollievo..
    Emy

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Emy. Da quello che mi dici mi sembra che tu non stia facendo la respirazione Burning che è importantissima per far si che il tuo corpo riesca a rigenerarsi alla velocità che il cominciare con il passo elegante richiede. Mi dispiace di non poter regalarti il libro. Qualche mese fa l'ho fatto con un coglione che mi ha denunciato a Google e mi hanno chiuso l'account dentro Google play dove non posso più vendere direttamente.

      Elimina
  30. Ciao Gustavo grazie ma e' giusto comprarlo,snche per ringraziarti dei tuoi aiuti... Ieri ho fatto esami di accertanento in ospedale e ho tutto perfetto, il medico visitandomi ha detto che e' un dolore muscolare una lombalgia... A questo punto e' sicuramente qualcosa che sbaglio.. Forse camminare un po sulle punte e un po' no mette in crisi il mio corpo... Faro' il burning ho visto i video e ti ringrazio... L 'unica cosa ti chiedevo se il passo indietro significa che quando porto la gamba indietro la tendo e allungo in avanti? Potresti per favore fare un video a rallenty o un disegno? Grazie della tua gentilezza Emy..

    RispondiElimina
    Risposte
    1. li discorso gratuito dovrebbe essere una scelta, purtroppo quando firmi i contratti non lo è.
      Non posso fare video a rallentatore ma tu per capire il modo di camminare guarda come lo fanno i dawn o guarda come cammini quando fai una salita. Prova a spingere in avanti una persona. Facendo una qualsiasi di queste cose capisci cosa significa allungare il passo indietro perché altrimenti tu non hai la trazione. Puoi provare a correre e automaticamente il passo si allunga indietro.

      Elimina
  31. Lo faro' e spero di correre presto ho visto i video dei maratoneti tarahumara di cui parli http://youtu.be/2km2aQokibM eccezionali..e' tutto spiegato.. Sta passando l infiammazione ai muscoli non vedo l'ora di correre lungo il mare..emy
    Sei davvero di cuore.. Grazie...il mondo deve sapere di tutto questo..

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il mal di schiena ha una sola causa, sbattere i talloni. Non ci sono altre cause, altri motivi, altri perché. Purtroppo l'affare sanità pilotato dalle multinazionali ha riempito ogni angolo del mondo del web con falsità che non fanno che confondere tutti e la gente è talmente stufa di vedere cose che non funzionano che adotta la strategia di non credere più a nulla. In questo modo loro continuano a vendere farmaci e terapie inutili.

      Elimina
  32. Ciao Gustavo
    Io soffro di lombalgia tutti i mesi. La sciatica mi sta sempre vicino come un fantasma. Leggendo però il tuo blog mi viene il dubbio di avere un'ernia del disco. Se così fosse cosa devo risolvere? Tanto è inutile che risolvo la sciatica se non risolvo prima l'ernia; il nervo continuerà ad infiammarsi comunque anche se risolvo lombalgia.

    Puoi aiutarmi con qualche consiglio?

    Roberto N.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il problema è sempre lo stesso. Al tuo posto prenderei il libro dell'ernia del disco e comincerei con il percorso del Passo Elegante. In 3 mesi risolvi tutto completamente. Il mal di schiena smetti di soffrilo dalle prime settimane. Dopo che inizi il percorso di Passo elegante e Burning non ti blocchi più.

      Gustavo

      Elimina
  33. Salve
    Esiste un modo per guarire dalla scoliosi? In caso di risposta affermativa quali sono i modi?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Massimo, si esiste la forma. Devi rilassare la parte superiore del tronco. Per rilassare la parte superiore l'unico modo è quello di smettere di sbattere i talloni per terra e di rinforzare le gambe. Con il passo elegante fai la maggior parte, con il Burning risolvi la parte fisiologica e se vuoi proprio che la tua schiena diventi forte come l'acciaio e flessibile come quella di un felino puoi guardare le forme di camminata del Tai Chi (io le faccio senza appoggiare i talloni).

      Elimina
  34. Buon giorno Gustavo ti scrivo per chiederti un informazione. È ormai da ottobre scorso che sto sulle punte e ormai la lombalgia e dolore alla cervicale sono scomparsi.premetto che ho appreso il tuo metodo dal tuo blog e canale YouTube quando cercavo rimedi per lombalgia che mi torturava ormai da anni e che non ho mai comprato un tuo libro quindi se non rispondi capisco e fai anche bene.a mia discolpa dico che se dovevo comprare tutto quello che c è su internet solo per la lombalgia per avere i soldi dovevo prostituirmi visto che con il mio lavoro non è molto retribuito. Faccio anche burning da un mese ma faccio fatica a perdere peso tuttavia sono molto soddisfatto su tutto il resto dei benefici di queste pratiche! La mia domanda è questa.mio figlio ha 2 anni e mezzo ed è affetto da acondroplasia. Una forma di nanismo da cui non si può guarire ancora oggi.pensi che stare sulle punte possa aiutare mio figlio che ha già una postura naturale compromessa per via degli arti disarmonici a restare in forma più a lungo nel tempo visto che questa malattia porta ad un decadimento fisico più tosto precoce confronto ad un umano sano? Grazie

    Moreno

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Moreno, non devi scusarti, ho fatto i blog a posta per questi casi e apprezzo la tua sincerità. Avresti potuti dire che hai comperato il libro online, io non posso controllare che sia vero.

      Comunque, per quello che riguarda tuo figlio non so che dire. Non ho conosciuto altri casi. Credo che provare non possa creare danni ma non so in realtà quanti benefici potrà ottenere.

      Mi dispiace di non riuscire ad aiutarti di più.

      Un abbraccio

      Elimina
    2. Grazie comunque valuterò in futuro se ti capita informazioni a riguardo mi faresti un favore enorme se me le faresti avere.non vorrei romperti le scatole così ma per me è importante si tratta di mio figlio! Grazie per la tempestività! ammiro quello che fai Buona serata

      Elimina
    3. Se so qualcosa ti faccio sapere o lo pubblico. Un abbraccio.

      Elimina
  35. Carissimo... Ho cominciato 2 mesi fa e sono due mesi che non ho più la lombalgia. Non riuscivo a credere che fosse vero. Ho finito di soffrire di questo dolore, l'incubo è finito. Sei un genio Gustavo, ti auguro ogni bene, grazie per aver scritto questo libro, ti sono debitore a vita.
    Ho comperato anche Tantra, ma non so ancora se funziona, non ho con chi sperimentare...
    Paolo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Paolo, ti ringrazio di essere venuto qui a scrivere queste cose, spero tu abbia consigliato questo metodo a tutti quelli che sono attorno a te. Bisogna eliminare il problema lombalgia da questo pianeta. Con il passaparola ci si può riuscire benissimo.

      Elimina
  36. Mi sono imbattuta casualmente a
    In questo blog. Ho molto dolore alla schiena.
    Sono un po' scettica. Ho appena provato a camminare sulle punte ma per me è molto difficile, a stento rimango in equilibrio.

    RispondiElimina
  37. Cominciare con questo è molto difficile Alilla. Ci vuole tanta forza di volontà che da quello che vedo tu non ne hai. Hai sempre l'alternativa di tenerti il mal di schiena a vita. In ogni caso se fai il percorso che indica il libro che è gradualmente ci si riesce senza problemi e in 30 giorni il mal di schiena è parte della storia.

    Gustavo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie della risposta.
      Proverò ancora.

      Elimina
  38. Ho cominciato due mesi fa'circa,sto tutto il giorno sulle punte,la schiena e molto più rillasata ma ad alcuni movimenti la mia ernia del disco si fa sentire ho delle fitte ma niente rispetto ai blocchi che avevo prima. Sto sbagliando qualcosa?ho riletto il libro tante volte proprio per essere sicuro di nn sbagliare niente.qualche consiglio per favore

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Che altri benefici hai avuto a parte questa lieve miglioria? Quali dolori hai sperimentato nel tuo corpo durante il cambio di modo di camminare?

      Elimina
    2. La pancia e andata via,le gambe le sento tanto più rinforzate anche se fanno male cmq sopportabile.E migliorato tutto senza dubbio,anche quando mi piego nn sento più tirare come un volta,ma a volte sento queste fitte,anche quando mi distende a letto le sento.cosa ne pensi?Grazie per aver risposto

      Elimina
    3. Dimenticavo, tutto questo lo sto facendo lavorando 10 ore al giorno sempre in piedi e straziante ma resisto perché cmq sto meglio,ma se posso migliorare ben venga e grazie tanto a lei.nn immagini cosa ho speso tra fisioterapia chirurgo ortopedico ecc

      Elimina
    4. Continuo a non capire cosa siano le fitte.

      Elimina
  39. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  40. Per fitte intendo dire dolore o scossa perché dura qualche secondo ma mi blocca la schiena.che ne pensi? Grazie per adesso

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dime desde cuando has dejado de apoyar los talones y cuantos ejercicios de hiperventilación haces por día. Dime que cambios has notado en tu cuerpo luego de haber dejado de apoyar los talones.

      Gustavo

      Elimina
    2. Meglio se mi risp in italiano.grazie

      Elimina
    3. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

      Elimina
  41. Ciao Diego, dimmi da quanto tempo hai smesso di appoggiare i talloni per terra e quali cambiamenti hai sperimentato nel tuo corpo dopo che hai smesso di appoggiarli completamente durante tutto il giorno.

    RispondiElimina
  42. Ho iniziato due mesi fa'circa,senza farlo gradualmente, da come ho letto il libro mi sono messo all'opera e devo dire che dopo pochi giorni nn avevo più la schiena rigida ma molto più rillasata,Ho ancora dolori Alle gambe ma credo sia normale,vedo che sto molto più dritto rispetto a due mesi fa',la pancia e sparita.l'unica cosa che mi preoccupa cmq sono queste scosse di dolore come se venissi punto da un ago.spero di essere stato chiaro.grazie per la disponibilità a presto

    RispondiElimina
  43. Ciao Gustavo,ho acquistato il tuo libro e proverò sicuramente il tuo medoto visto che non costa nulla e sinceramente non mi porta via molta fatica avendo fatto già seduto osteopatiche con delle scarpe che simulano quello che tu dici.Quello che mi costa è l'aver acquistato le calzature basculanti di una nota marca che sicuramente conosci pagandole anche una bella cifra,si possono usare visto che credo vadano anche queste a simulare quanto tu esponi. Attendo tua gentile risposta.
    Roberto

    RispondiElimina
    Risposte
    1. volevo sapere anche come ricevere il secondo libro in omaggio...di nuovo saluti

      Elimina
    2. Ciao Roberto, ti ho mandato tutto dal canale ufficiale. Se ti serve altro, sono qui. Le scarpe MBT non le ho mai provato, purtroppo non so se funzionano. Conoscendo le dinamiche del marketing però, sono quasi certo che non possono funzionare per questo. Ho paura che creino problemi alle ginocchia e anche.

      Elimina
  44. Dopo un mese dall'acquisto del libro la mia lombalgia è peggiorata e non ho perso un etto.
    Matteo Orsini da Roma

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Comperare il libro non è sufficiente, devi smettere di appoggiare i talloni, in un mese nessuno ci riesce. Hai comperato il libro in questo blog immagino.

      Giusto?
      Ti trovo come Matteo Orsini, Giusto?

      Gustavo

      Elimina
  45. Nel caso di ernia del disco l5 s1 con ridotta forza della gamba che diventa debole dopo 30 metri e dita insensibili come si può approcciare ad iniziare a camminare sulle punte? Ho sempre paura che uno sforzo possa aggravare l'ernia in questione con deficit neurologico.. in questo stato secondo te bisogna esercitarsi tanto sul burning per avere più energia possibile?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Come quando scendi e sali le scale (lo fai sulle punte) come quando cammini lateralmente (lo fai sulle punte) come quando cammini all'indietro (lo fai sulle punte)come quando cammini sul posto (lo fai sempre punta e solo poi tallone). Quando vedi una qualsiasi persona stare perfettamente dritta in piedi, o quando vedi un africano di quelli che hanno dei corpi meravigliosi senza fare nulla controlla come appoggiano i piedi per terra, vedrai che non sbattono mai il tallone.
      Il cambio è solo nel camminare, tutto il resto, correre comprese si fa naturalmente sulle punte.

      Comunque, quello che devi fare lo sai già, ed io non sono la tua mamma. Se lo vuoi fare bene, e se invece non lo vuoi fare anche. Io la mia ernia l5 s1 l'ho risolta in meno di 20 giorni. In realtà dopo che cominci a stare sulle punte la forza nella gamba comincia a tornare. Il problema sono i muscoli delle gambe (tutti tranne lo sciatico) che ovviamente vengono messi sotto sforzo e fanno male. Burning serve a quello, a dare energia al corpo per rigenerarsi.

      Dalla sciatica e l'ernia ti liberi quando cominci. Guarda come corrono i maratonisti migliori del mondo e capisci immediatamente quale sia la forma migliore di appoggiare i piedi. Guarda come corrono i tarahumara, protagonisti indiscusso dell'ultramaratona di 100 km e capisci anche lì quale sia il modo giusto di appoggiare i piedi. Guarda i ballerini, i ginnasti, i grandi campioni del calcio (Messi Ronaldo). Non servono né intelligenza né conoscenza, solo capacità di osservazione. Guarda come cammina un Down, un autistico, un mongoloide, una scimmia, un gorilla. Il mondo è pieno di esempi buoni. Perché tu continui ad ascoltare il tu venditore di pasticche?

      Elimina
  46. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  47. Ciao Gustavo, libro comprato e scaricato! Per il secondo libro come si fa?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ho spedito tutto a bscecil##. Sia il libro che l'elenco per la scelta del libro in regalo.
      Puoi controllare che non sia rimasto tutto dentro la cartella spam?
      Altrimenti forniscimi una e-mail diversa da gustavo.guglielmotti@gmail.com

      Gustavo

      Elimina